COME LAVORARE IN UN AMBIENTE SOSTANZIALMENTE PRIVO DI POLVERE CON I NOSTRI DEMOLITORI

Il sistema di rimozione della polvere (DRS) contribuisce a ridurre le pericolose polveri fini

Sistema di rimozione della polvere Hilti per attrezzi per demolizione
Sistema di rimozione della polvere Hilti TE DRS-B

Con il sistema di rimozione della polvere TE DRS-B abbinato ai nostri attrezzi per demolizione puoi contribuire alla salute dei tuoi addetti e rispettare le norme in materia di contenimento delle polveri. Ridurre la polvere in cantiere migliora la produttività e riduce l’usura degli attrezzi e del materiale di consumo. 

LA POLVERE CREA DANNI

Quando si parla di polvere, le dimensioni contano. Mentre le particelle più grandi vengono filtrate dalla bocca e dal naso, le polveri più sottili penetrano nelle vie aeree e raggiungono i polmoni. La polvere di silice rilasciata durante la demolizione del cemento è particolarmente pericolosa: un’esposizione eccessiva può causare una malattia polmonare incurabile denominata silicosi.

SISTEMA COMPLETO

Le nostre soluzioni DRS consistono in sistemi altamente efficaci per la rimozione della polvere, studiate per l’uso in ambienti chiusi. Abbinabili a tutti i nostri attrezzi di demolizione, rimuovono le pericolose polveri sottili alla fonte. Risultato: un cantiere sostanzialmente privo di polvere. Tutti i componenti del sistema si accoppiano perfettamente, al fine di ottimizzare la quantità di polvere rimossa. Il sistema di rimozione ad aspirazione è collegato al mandrino e si abbina facilmente al tipo di scalpello in uso.

IMPEGNO PER LA SALUTE E LA SICUREZZA

Sappiamo che quando si parla di salute e sicurezza, fai sul serio: è un impegno che condividiamo con te. Per lo stesso motivo abbiamo dedicato numerosi anni alla ricerca di soluzioni innovative per la rimozione delle polveri.

Le norme nazionali e internazionali relative alle polveri sono concepite per proteggere i lavoratori da un’esposizione prolungata a livelli pericolosi di polveri. Hilti DRS ti aiuta a rispettare le disposizioni vigenti in Italia. E, cosa più importante, a proteggere la tua salute e quella dei tuoi collaboratori.

Condividi